Tutti i miei video Alle meine Videos All my videos

Loading...

lunedì 2 luglio 2012

Un periodo torbo...

(Antefatto delle foto: Arno incontra la sua amica d'infanzia e vicina di casa Bichie e decide di andare a salutarla, perché é tanto che non la vede.
Ma la sua piccola conoscente Coco (5 mesi) ha il terrore che il grande Arno la mangi e si rifugia tra le braccia della sua mamma umana.
Arno é un poco offeso, ma si consola con Bichie l'intrepida, che mai lo ha temuto, nonostante la differenza di mole.
 Infatti, lei birichina, gli mangia sotto gli occhi tutti i biscottini nella mia borsina e stranamente Arno non se ne risente, specialmente pensando che Bichie si arrampica spudoratamente sulle mie gambe, un affronto che di solito viene mal tollerato dal gelosissimo Arno.)
(Nota della Mamma di Arno)
Aiuto, Bichie, il tuo amico Arno mi fa tanta paura...!


Non vi potete immaginare cosa mi é andato a capitare! Giá mi lamentavo prima, ma adesso é successa una cosa inconcepibile per me.
 La scorsa settimana la mia bipede ha ricevuto purtroppo brutte notizie dall'Italia. Infatti il mio nonno umano, giá da tempo malato, é andato peggiorando, cosí che la mia mamma non ha avuto altra scelta che prendere la macchina e recarsi di volata dai suoi genitori.
All'inizio aveva pianificato di portarmi con sé, prima di tutto perché cosí sgravava un po' il mio babbo umano, che dovendo lavorare e occuparsi di tutto il resto in sua assenza, magari sarebbe stato sollevato a non dovermi anche portare fuori etc. Secondo perché io e la mamma all'infuori della sua scappata francofortiana, non ci siamo mai separati a lungo.
 Poi, invece, siccome la situazione é precipitata, lei ha deciso di mettersi in viaggio senza di me.
Io quando ho rivisto quella famosa borsa unica che avevano usato per scapparsene a Francoforte, mi sono disperato, ma questa volta la situazione é assai piú grave.
Infatti la mamma non é tornata la sera (io l'aspettavo in corridoio fino all'ora di andare a letto), non si é rivista nemmeno i giorni seguenti.
Senti, Bichie, ma sono proprio cosí spaventoso? La tua amica non mi guarda!!
Un grande scombussolamento: il giorno prima della sua partenza, il mio fratello umano si é recato con la scuola a Berlino tutta la settimana. Poi é sparita anche la mamma.
Il giorno appresso si é ammalata la mia sorella umana, con febbre alta e mal di gola. Quindi era rilegata a letto anche questa, ma almeno un po' di compagnia me la fa non potendo andare a scuola, perché chiaramente io ero proprio tristissimo. Per fortuna il mio babbo umano mi  porta tutte le mattine a correre con lui (visto che non si azzarda a prendere la bicicletta, paventando un volo acrobatico come quello che ho dispensato alla mia povera mamma umana, l'unica, che sprezzante del pericolo, tutte le mattine mi acchiappava e sfidava la sorte).
Ma cosa fará quella povera donna senza di me tutto questo tempo?
Niente foto, niente video, niente blog (perché é mio e scrivo io...!).
Poi non ha un buon collegamento con internet.
Con la chiavetta vede i sorci verdi! Lo so io questo, perché con il mio superudito la sento lamentarsene con il babbo per telefono. Uffa di qui, uffa di lá... E non carica le pagine, e non scarica le foto... Insomma, un'anima persa!
E io che non posso nemmeno consolarla con il mio sguardo eloquente o la mia testa poggiata sulle sue gambe... Perché lo so che ne avrebbe davvero bisogno, adesso, nella situazione triste in cui si trova.
Non te la prendere, Arno, senti posso mangiarti un biscottino?
Io intanto, nel mio piccolo, cerco di fare il bravo cane e di non pesare al resto del branco.
Proprio stamattina ho origliato il babbo umano che le raccontava per telefono di quanto sono ubbidiente e buono. Non ho nemmeno strapazzato la mia vittima designata, il "povero" Buddy, come lo definisce la bipede, un cane buono quanto pauroso, i cui padroni danno inizio a favolose danze propiziatorie quando mi addocchiano, danze a cui non posso resistere di partecipare con grande foga, strappando a questi urli e versi primordiali, che mi aizzano a fare il diavolo a quattro.
 E il" povero" Buddy, giá tremante e mezzo morto di paura, con quelle urla si fa ancora piú piccolo e tremante, e tremando subisce i miei possenti latrati, e piú lui trema e piú io mi sento un gran guappo! (Che cattivone, direte voi umani, macché cattivone, sono un cane, mica un frate francescano! Un po' di divertimento ci vuole nella vita!)
E guardate bene che io non l'ho mai toccato! Prima addirittura ci giocavo proprio bene insieme, fino a quando non hanno cominciato ad aprire le danze per la gran paura.... che le mie fauci fossero mortali?
...Che non mi dessero abbastanza da mangiare? E allora come potevo trattenermi?
 Per forza dovevo danzare anch'io!
La mamma voleva sprofondare ogni volta sotto terra e ritornare fuori in Cina.
"Ma come, Arno, sempre lo stesso povero Buddy! "
"Ma che male ti ha fatto, lascialo in pace!"
 Aveva voglia a brontolarmi e rimbrottarmi: mi divertivo troppo! Le ho anche quasi tranciato un dito a gennaio, mentre cercava di tenermi a bada...
Fai come fossi a casa tua, Bichie! (A riprova della mia ferocia...)
Ma adesso,  l'ho dimostrato in pieno oggi, sono diventato grande e non ho piú bisogno di esibirmi cosí sfacciatamente, eppoi, siccome la padrona di Buddy non conosce il mio babbo, era bella rilassata e tranquilla, avendomi scambiato per un'altra cagnetta bianca, la quale preferisce terrorizzare le altre femmine e non i maschi con la sua irruenza.
Quando la meschina si é accorta parlando con il pure l'ignaro babbo dell'errore fatale, era giá troppo tardi: ormai stavo giá annusando il malcapitato, che peró questa volta,forse avvertendo la tranquillitá della altrimenti isterica padrona, stava diritto in piedi senza tremare (finalmente) anche lui.
Quindi non mi interessava piú fargli paura: non c'era sugo.
Mica voglio grane, io!
Solo ribadire chi é il capo!
E credetemi, se questi umani mantenessero i nervi piú saldi, quanti problemi in meno ci sarebbero!
Anch'io ho un paio di cagnoni che come mi vedono diventano delle furie scatenate!
 Ma io gioco e cerco di ignorali, senza mostrare timore. Anche perché la mia mamma umana ha sempre mantenuto il sangue freddo e io guardavo di sottecchi come reagiva lei.
 Due abbaiate e siamo in pace, ognuno per conto suo, senza sangue e sbranamenti.
La mamma li conosce ormai giá da lontano, io li conosco ormai giá da ancora piú lontano e sappiamo benissimo che é tutto fumo e niente arrosto. Quindi perché alterarsi?
La prima volta é normale impaurirsi, se uno un cane non lo conosce e non sa che intenzioni ha e se lo vede arrivare di corsa con tutti i peli ritti e i denti scoperti, beh, sarebbe da stupidi dire che non fa la sua impressione. Ma quando tutte le volte é la stessa solfa e niente mai succede, rilassiamoci...

Quindi ho fatto oggi un gran regalo alla mia mamma, da lungo tempo dispiaciutissima che quella donna fosse convinta che io i cani me li mangio in salmí.
 Proprio io, che sono un animo delicato e sensibile!
Ma avevi voglia a parlare e cercare di spiegare!
Adesso lo ha visto con i suoi occhi!
E tutto solo perché sono un cane grosso e ho l'abbaiata potente....
Tra parentesi, l'ex "povero" Buddy non é davvero un cane piccolo, é di taglia medio-grande!
Cavoli, ma ti sei fatta fuori tutto il contenuto in due bocconi!!!
Oddio, Arno,mi sa che hai ragione! Erano cosí buoni!!
Ti prego, perdonami, !!!
Come dirti di no, Bichie!!!
Ti do tanti bacini, cosí siamo pari!!!!

16 commenti:

  1. Auch wenn ich kein Wort verstehe, wieder sehr süße Fotos von dir und, du scheinst kleine Hunde genauso zu mögen wie ich :)

    Liebste Grüße,
    Lilly

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hallo Lilly,
      Du hast es richtig verstanden, ich liebe kleine Hunde sehr, wenn die nett sind! Ich bin nur sehr traurig, weil meine Menschenmama leider plötzlich zu ihrem Papa nach Italien fahren musste und mich nicht nehmen konnte, weil es ihm sehr sehr schlecht geht. Deswegen bin ich desorientiert, auch wenn der Rest des Rudels sich herzlich um mich kümmert, weil ich nie so lange Zeit ohne mein Frauchen gewesen bin. Aber ich gebe mir große Mühe ein guter Hund zu sein, damit sie ruhig ist und nicht an mich denken muss. (Das tut sie so und so... )und bin sogar zu meinem "Opferhund" Buddy nett gewesen, den ich sonst immer sehr strapazziert habe. Leider kann ich nicht so gut auf Deutsch schreiben und meine Faulheit zwingt mich auf Italienisch zu erzählen. Wenn Du Lust hast, ein bisschen zu lachen, probiere di Google-Übersetzung zu lesen, man versteht eigentlich sehr wenig, aber lustig ist es schon!!!
      Meine nächten Posts werden kaum Foto enthalten, weil ich im Moment keinen Zugriff habe (Mamma ist weg, keine neuen Fotos oder Videos...).
      Ich hoffe, Du wirst mich weiter besuchen...
      Danke und liebe Grüße
      Dein trauriger Arno

      Elimina
  2. *hihi* Die Bilder sind sooo niedlich - zum Knuddeln seid ihr alle ;-)

    Wuff und Wedel,
    der schwarze Hund

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hallo lieber Schwarzer Hund,
      Danke! Es sind im Moment leider die letzten Bilder, die ich posten kann, da meine Mamma letzte Woche plötzlich nach Italien zu ihrem kranken Papa fahren musste (habe schon bei Lilly geschrieben). Ich hoffe, Du schaust trotzdem bei mir vorbei, auch wenn ich verstehen kann, dass es natürlich langweilig ist, wenn man die Sprache nicht verstehen kann und auch nix sonst zu gucken gibt! Trotzdem würde mich sehr freuen!
      Liebe Grüße
      Dein Arno

      Elimina
  3. Arno , love to mum. We enjoyed seeing you with your friends and glad you are being so good.
    Have a great Friday.
    Best wishes Molly

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hello dear Molly,
      I'd like to say to you, that my mom went last week to Italy to see my grandad, who is very ill. So I am alone again and this time, who knows how long... So the next time I won't post many pictures on my blog, for I'm divided from my mom. I hope you visit me despite that, even if I write in Italian and you can't even watch any pictures...
      Thank you for your nice words
      Nice regards
      Arno

      Elimina
  4. Arno amico mio, ma come fai a scrivere sempre così tanto e così spesso??? io proprio non posso fare altro che ammirarti!!! sei veramente un portento!!!
    lasciando ora perdere i complimenti devo rivelarti che io adesso ho un grandissimo problema qui a Palazzuolo, perchè essendo abituato a Firenze ad avere solo 2 bipedi intorno adesso invece me ne ritrovo ben altri quattro: la omi, la zia e i due nipoti umani ai quali voglio un bene dell' anima e dunque la mattina quando si alzano è tutto un fare festa (e il problema è che nn si alzano tutti insieme) e alla sera prima che non siano rientrati tutti io non riesco a rilassarmi e a dormire in santa pace!! e poi immagina te, i "piccoli" portano a casa anche i loro amici e allora devo fare le feste pure a loro......nn ti dico che stress!! che poi unito a questo caldo infernale mi uccide letteralmente!!!! e così la sera quando tutto il branco è nei propri letti (infatti i bipedi si stanno domandando se nn ci sia qualche gene di cane pastore tra i miei) stramazzo letteralmente sulla mia cuccia!! sarà per questo che nn riesco più a scrivere nemmeno una misera riga nel mio blog????

    wuff und wedel
    il tuo super amico Cosimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cosimo, e io che pensavo di venire in Italia con la mamma e passare un giorno a trovarti!
      Invece eccomi qua, orfano bianco di madre, uno shock, puoi credermi! E la mamma in che stato emotivo si trova!! Sta tutto il giorno a rimirare le mie foto! Almeno spero che sia cosí! Ho un sacco di tempo che prima passavo con lei nel parco, ora sono qui che aspetto e mentre aspetto, per ingannare il tempo, scrivo! Che mi resta da fare sennò? Tu invece, piuttosto, mi sembri davvero super occupato a tenere il numerosissimo branco insieme! In fondo é la tua prima estate e quindi una grande novitá! Vedrai che l'anno prossimo sarai alquanto piú rilassato! Te lo dico per esperienza!
      Una grande sleccatina e mi raccomando, ricordati di scrivere presto sul blog, io ne ho di tempo per leggere!!! Wau wau
      Arno

      Elimina
  5. Ui, Arno, ich würde dir gerne einen riesigen Haufen Heu schicken, den hättest du dann ganz für dich alleine, zum Wälzen und Toben... ;-)

    Frauchen meint aber, das würde nicht gehen... Keine Ahnung warum?! *amkopfkratz* ;-)

    Wuff und Wedel,
    der schwarze Hund

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hallo Schwarzer Hund, das ist super nett von Dir, mir einen Heuhaufen schicken zu wollen! Das hätte mir bestimmt super gut gefallen! Leider mein Rudel hat ganz erschrocken geschaut, als ich davon erzählt habe und ich denke, sie haben nichts dagegen, dass es nicht geht.... Schade, Schade, Schade!
      Ich freue mich aber, dass Du an mich gedacht hast!!
      Liebe Grüße und vielen Dank
      Dein Arno (entschuldige die Verspätung, aber im Moment sind wir alle durch den Wind...)

      Elimina
  6. Ciao Arno,
    Sono così felice che ci sia il traduttore di Google Google Chrome, posso vedere non solo le tue foto belle, ma anche di leggere il testo ...
    I vendetta così tanto sul tuo blog una pausa ...
    saluti da Sylvia e Tibi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tibi, ciao Sylvia,
      grazie di aver letto il mio post in italiano!! Welche Ehre! Ich bin gerührt! Es ist bestimmt lustiger und fantasievoller, was Google übersetzt! Manche Sachen trifft er sehr gut, andere muss man viel Erfindungsgeist besitzen um zu verstehen! Grazie!Grazie!Grazie!
      Tanti saluti
      Tuo Arno

      Elimina
  7. ich kann leider kein italienisch aber das mit Deinem Frauchen tut mir sehr leid aber sie wird sicher bald wieder kommen Arno und bis dahin bist Du ja zum Glück nicht allein, sondern hast ein ganz liebes Rudel ! Ich denk an Dich und schick Dir ein dickes Dackelbussi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hallo George,
      ich freue mich, dass Du vorbei geschaut hast! Danke schön und bis bald!!
      Liebe Grüße
      Dein Arno

      Elimina
  8. Ciao Arno
    sono Rain un briard (vecchietto)di Torino (in questo momento sono in Provenza ma presto rientro purtroppo);sono arrivato al tuo blog attraverso il blog di Cosimo.Interessantissimi i tuoi resoconti e tu sei bellissimo (va bè appena ti ha visto la mamma bipede ha perso la testa). Mi dispiace molto che questo sia un momento così difficile per voi; vi sono molto vicino perchè ho vissuto la stessa esperienza nell'agosto dello scorso anno ed è stato difficile per me.Continua ad essere così bravo e a dar prova di maturità così la tua mamma ne sarà contentissima! (non esagerare però altrimenti poi non ti riconoscerà più!!!)
    Tanti baci da Rain

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rain,
      felice di fare la tua conoscenza, eppoi gli amici di Cosimo sono anche i miei amici!!! Mi dispiace molto che anche tu hai dovuto fare una cosí brutta esperienza, non é davvero facile per noi, ma soprattutto per i nostri umani che si sentono terribilmente in colpa! Ma noi li perdoniamo sempre, non é vero?
      Ti ringrazio per il tuo consiglio, vedi che essendo piú maturo di me hai delle buone dritte per un giovincello alle prime armi come sono io?
      Una bella slappatona
      Arno

      Elimina