Tutti i miei video Alle meine Videos All my videos

Loading...

mercoledì 14 marzo 2012

Che giornata, ragazzi!!! Stamattina quando mi sono svegliato, mai e poi mai mi sarei potuto immaginare che oggi sarebbe stata una cosí favolosa giornata da cani!! (Mi scusino gli umani che leggono, ma lo intendo davvero nel senso positivo, e che diamine!!).
Infatti la mia mamma bipede stamattina ha fissato con la nostra vicina di casa che avrebbe portato fuori i cani lei! Che brava persona, la mia mamma! Pensate che per fare un favore ad un'amica nel momento del bisogno, ha fatto un favore esagerato a me, ma se lo sará mai potuto immaginare che mi faceva cosí felice?
Ora vi racconto tutto per filo e per segno.
Dunque, normalmente non usciamo mai tanto presto la mattina, diciamo verso mezzogiorno. Io non me ne cruccio, visto che a differenza di quando ero piccolo, sono a tenuta stagna e quando usciamo fuori non mi precipito nemmeno a fare i miei bisogni, ma li porto lontani dalla tana, il piú possibile. Stamattina, invece, la mamma si é vestita per uscire con me (io riconosco subito quando si veste per andare fuori da sola e quando invece io sono nel suo programma, infatti si veste come una sciagurata, coi tacchi alti, tutta rileccata e puzzolente di profumo umano quando va fuori per i fatti suoi , mentre quando andiamo insieme si agghinda di tutto punto con stivaloni fangosi e giacche adorne di peli di cane dappertutto).
Allora io tutto felice aspettavo a gloria che mi mettesse il collare e prendesse ratta il guinzaglio, invece ella ha preso le chiavi di casa e ...zac! Se ne é andata senza di me!! Ohhh! Sono rimasto come un baccalá! Pochi minuti dopo, eccola ritornare. Commosso fino quasi alle lacrime mi preparavo a farle una bellissima accoglienza e stavo vicinissimissimo alla porta di ingresso, quando, non ci crederete mai e poi mai, mi sono ritrovato il muso nero di Lilli proprio a due centrimetri dal mio tartufo! Ohibó! Che sorpresa!
Ma fosse finita qui! Mi tremano le zampe a scriverlo, ma la mamma ci ha presi tutti e due e ci ha portato fuori! Insieme! Non era mai successo prima di allora. Mai!!
Devo ammettere che la colpa era in parte mia.
Essendo un cane focoso ed entusiasta, appena vedevo un quadrupede simpatico, non mi reggeva piú nessuno: salti, bilanci, strattoni. pianti e tragedie greche. Chi piú ne ha piú ne metta! E con la Lilli impazzivo ancora di piú: la seconda mamma Lilli, il primo cane conosciuto con il mio nuovo branco!! Anche se lei mi ha sempre poco filato, io l'ho adorata fin dal primo momento!
Quindi la mia mamma umana (gelosa?) era sempre stata poco incline ad andare fuori con due cani, visto che io mi comportavo come un indemoniato imbottito di ecstasy. Peró c'é da dire anche che la mia mamma umana é proprio una mollacciona e non é mai riuscita a farsi rispettare da un cagnetto giovanino giovanino un po' esuberante. Dico io, toccava o non toccava a lei mettere i puntini sulle "i"? Quando incontravamo Lilli fuori per caso e io mi comportavo come un esempio vivente di tutte le cose che possono andare storte nella educazione di un cane, come potevo presurre che cosí non si fa? E la mia mamma, snervata al limite dell' inimmaginabile, con gli occhi iniettati di sangue, la bava alla bocca come un mastino napoletano e tutta piena di dolori (ma come sono gracilini questi umani), mi acchiappava  e mi strascinava via (e qui devo dire che sfoggiavo tutto il mio talento artistico per impediglielo e mi sdraiavo in terra, impiantato lí come un asino recalcitrante, e muovimi se ti riesce) e col cavolo che le passava per l'anticamera del cervello di fare una passeggiata insieme....
Ora peró sono grande e capisco che non era proprio il massimo, il mio comportamento.
Cosí oggi la mamma, sono sicuro,  mi ha messo alla prova. "Guardiamo un po' ", deve aver pensato, " se Arno adesso é piú coscienzioso".
Eh, ragazzi, sono stato proprio bravo! Bravissimo, direi io. Bravino, direbbe la mamma (ma quella mai una volta che sia contenta, sempre trova da criticare, oh!).
All'inizio ho tirato, perché non volevo che Lilli fosse la prima della fila (non capisco che gusto ci sia ad andare tutti allineati allo stesso pari, se uno puó essere piú veloce degli altri come me!), ho attorcigliato un po' i  guinzagli, cosí che la mamma potesse prendere la mano con la situazione, poi sono stato abbastanza calmo. Ogni tre passi la mamma si fermava e mi intimava di rimettermi al "piede", una cosa che so fare benissimo, ma solo se ne ho voglia, e quasi sempre non ho tanta voglia... Stop & go, stop & go, alla fine siamo arrivati al parco. Evviva! Io evviva, perché ora mi libera; la Lilli evviva, perché poteva scansare il bianco invadente (me); la mamma evviva perché era sempre tutta intera!
Quindi tutti felici e contenti ci siamo inoltrati per i viottoli. Che bello, che bello, che bello! Lilli stava vicina alla mamma, un po' intimorita dal mio ardore (eh, che ci posso fare, non tutti hanno un ascendete come il mio!) e io scorrazzavo avanti e indietro, cercando e trovando rami cosí grandi che sarebbero serviti per fare da travi portanti in un palazzo del '5oo. E come passavo impettito su e giú per farmi bello con Lilli, ma questa proprio non mi guardava due volte, forse abbagliata da cosí tanta magnitudine...
Arrivati al primo corso d'acqua, la mamma ci tirava i bastoni (ha fatto anche un video traballante, viene il mal di mare a guardarlo, quindi state in campana!). Indovinate chi prendeva tutti i bastoni? Alla fine la mamma si é arrabbiata con me (invece di essere fiera di come sono bravo, tsé!) e mi ha tenuto fermo per fare in modo che anche Lilli potesse raccattare qualcosa (sono riuscito a bocca piena a toglierle il suo bastone in acqua e a tornare a riva addirittura con due!! Record personale! Di solito lascio il vecchio per il nuovo che va perduto nella corrente, ma oggi dalla foga che avevo di far vedere quanto sono guappo mi sono davvero superato!!!)
Poi abbiamo corso e scavallato (piú che altro io, e ti pareva?), abbiamo camminato quasi due ore. Alla fine della passeggiata ero proprio un cane serafico (quasi tanto come quando mi rotolo nella cacca di pecora) e al ritorno non tiravo nemmeno piú al guinzaglio, anzi facevo andare avanti le signore!
Giunti che eravamo a casa, la mamma ci ha asciugato e alla meglio pulito, ma eravamo due ricettacoli di fango, per cui dopo un po' ha deciso che era battaglia persa e ci ha permesso di andare a riposarci un po' nella mia cuccia! Per dindirindina, mi ci mancava solo questa! Una cagnetta nel mio letto!! E poi questa Lilli si é proprio messa a suo agio, come se fosse a casa sua! Sapete tutti che io solitamente preferisco il nudo pavimento al morbidume di un materasso, ma questa signorinella era proprio sfrontata! Bella distesa per lungo al mio posto... "Eh, no", mi sono detto, "questa non te la faccio passare liscia!". Cosí mi sono fiondato su di lei e l'ho tutta sbaciucchiata, mangiucchiata, spiaccicata, finché lei, innervosita come solo io sono capace di fare innervosire sia cani che umani, si é dileguata ai miei piedi e lì é rimasta. Ecco, mi sembra proprio giusto cosí, perché quando vado a trovarla io, mica mi fa dormire nella sua cuccia! Cosí siamo pari!
Comunque non vedo l'ora che torni a trovarmi, abbiamo passato proprio una bella giornata insieme e quando la sua sorella umana é venuta a riprenderla, quasi quasi andavo via con lei!
Su le orecchie e alla prossima volta!

2 commenti:

  1. Mamma mia Arno, ma tu sei proprio un portento quando scrivi!!! e io che proprio ieri ho scritto nel mio blog che per quanto riguarda lo scrivere gli umani sono imbattibili!!! mi devo proprio ricredere, tu sei un' eccezione!!! sei formidabile!!!riguardo alla Lilli ti posso capire benissimo è proprio molto, molto carina e poi siete una coppia formidabile: Il Bianco e il Nero ( o per essere più esatti "la Nera"!).
    Come ti invidio, tu con la tua mamma umana fai delle cose bellissime e interessantissime e soprattutto le fai certi scherzetti.......hahaha, me la immagino proprio quando si arrabbia!! anche perchè anche la mia di mamme umane quando si arrabbia non scherza!! pensa che oggi si è girata un attimo e io zac ho dato due morsi al polpettone!! non ti dico gli urli!! meno male che avevo già cenato se no mi sa che stasera saltavo pure la cena!!! comunque lasciatelo dire.....era ottimo!! la prossima volta devo cercare di fregargliene di più!!!!

    RispondiElimina
  2. Sono cosí fiero di te, Cosimo, visto che le mie dritte sull'arrosto di maiale ti hanno fruttato qualcosa? Speriamo non lo legga la mia mamma, sennó é capace di vietarmi di comunicare con te!! E sei stato ancora piú furbo di me, bravo, bellissima l'idea di rubare dopo aver mangiato, eh eh eh, che ganzo che sei!!! Buona fortuna per la prossima volta, il male é che questi umani si fanno furbi e la seconda volta diventa davvero difficile fregarli di nuovo... Ma per noi un gioco da cuccioli, non é vero? Ah Ah Ah!

    RispondiElimina