Tutti i miei video Alle meine Videos All my videos

Loading...

lunedì 26 marzo 2012

Cessato pericolo!

Cari amici, anche questa é passata: la mamma si é calmata e mi ha giudicato rientrato nei ranghi e quindi di nuovo accettabile. Me la sono cavata con una dose leggermente minore di cibo. Fffiiiuuuu!

Ho un periodo di buona. Mi sono dato una regolata. Ho deciso di essere un cane come se lo immaginano gli umani.
E la mamma che fa? Salti di gioia? Dá fiato alle fanfare? Lo annuncia a tutto il mondo?
No, si annoia! Ecco che fa! Niente piú rimbrotti, niente piú lamentele, niente piú piangersi addosso! Il guaio é che la mamma é praticamente disoccupata....
Non che non abbia altri pensieri e problemi, ma io ero il suo passatempo principale, un po' il Pozzo di S.Patrizio, non si arrivava mai al fondo, nonostante tutti gli sforzi.
Oggi l'ho definitivamente stesa. Infatti ancora si deve riprendere, completamente allocchita come é rimasta dal mio comportamento ineccepibile!
Oggi per gli umani é domenica. Un giorno per loro assai particolare.
La mattina non si alzano dal letto nemmeno se gli lavi la faccia, le orecchie e il collo con una slinguata. Smanaccano alla cieca e grugnendo si girano di lá, tirandosi la coperta sopra la testa... Io spesso provo con lo stratagemma del vomito. Quello li catapulta il piú delle volte giú dal materasso in men che non si dica, basta che mi diriga in preda ai conati verso le loro scarpe, che giá schizzano su tutti e due come se fossero due molle tirate!  Ma purtroppo per me, non é che tutte le domeniche posso usare lo stesso trucco, altrimenti perde di efficacia, no? Si abbrutiscono facilmente, questi umani...
Una volta tirati su dal letto non é finita peró qua. Se durante i giorni normali della settimana la mattina é tutta un corri corri a destra e manca, e tutti sono nervosi e indaffarati (meno che la mamma, che aspetta a gloria che liberino finalmente il campo per andare in bagno in santa pace), ecco che la domenica é l'esatto contrario. Tutti sono come anestetizzati, si muovono pianissimo, guardano gli uccellini fare il nido nella casetta sull'albero, si bevono il caffé e sognano ad occhi aperti. La mamma invece di solito é l'unica che si prepara (ma sempre con calma, per caritá), per portarmi fuori a scorrazzare.
Ora d'inverno o con il brutto tempo é indifferente a che ora usciamo, visto che non c'é mai quasi nessuno in giro. Invece adesso, che si annusa dappertutto odore di primavera e il sole fa capolino da dietro le nuvole ancora un po' timido ma sempre piú deciso, ecco che il mio amato parco personale (lo hanno istituito solo ed esclusivamente per me) si popola di miriadi di intrusi, che solo il Creatore sa chi ce li ha chiamati!
Fino a pochissimo tempo fa questo era un problema non indifferente, perché il vialetti sono colmi di bipedi rumorosi e sognanti che non guardano dove vanno: ti capitano sempre tra i piedi canini, non ci pensano nemmeno a farti spazio e lasciarti passare, anzi, sono cosí ottusi che pure ti guardano male (alcuni per fortuna sorridono, che, come mi ha spiegato la mia mamma, é un segno buono, di amicizia tra di loro, e non come credevo io una dichiarazione di ostilitá, perché noi cani quando facciamo vedere i denti di solito é per dire che li vogliamo anche eventualmente usare: cosí nascono i malintesi!). Poi ce ne sono alcuni vestiti proprio di tutto punto (per via della domenica, mah!) e quelli sbiancano quando mi vedono andargli incontro bello zuppo di acqua e detriti fangosi, visto che é risaputo che non perdo certo l'occasione di tuffarmi alla prima possibilitá.
Poi sfrecciano le biciclette. Quelli sono il terrore della mia mamma, perché giá quando aveva i suoi cuccioli piccoli, questi terroristi non portavano rispetto nemmeno ai bambini e purtroppo ce ne sono tantissimi di questi cretini scriteriati che senza batter ciglio rischiano di fare male agli altri, solo perché loro (é domenica) hanno tempo di imperversare. Non frenano per i bambini piccoli, non frenano per gli anziani e figuriamoci come frenano per un cane! Senza coscienza sono!
Io sono specializzato nel buttarmi all'ultimo tuffo in maniera inaspettata sotto le ruote di tutte le biciclette, perché sono irremovibilmente convinto che il re del parco sono io e gli altri, visto che giá sono magnanimo e non li mordo, almeno mi cedano il passo!
Per questi motivi e vari altri, peró tutti piú o meno simili, voi capirete che la mia umana nutre poca propensione a fare una bella escursione domenicale sotto questi presupposti, e infatti di solito andavamo a camminare per i boschi fuori cittá, dove l'inquinamento bipide é molto piú diluito e lo stress di conseguenza pure!
Invece oggi non vi era scampo! Il babbo umano doveva lavorare e quindi non c'era tempo per gite verso i monti.
Pur di non dover partecipare all'avventura che incombeva sulla mamma, lui ha deciso che sarebbe rimasto a casa a preparare il pollo (il cui collo é mio!), che scadeva. Quindi la mia eroina mamma ha inforcato impavida la bici e si é tuffata con me al guinzaglio nella fiumana brulicante. Il suo terrore piú grande é che io, nel vedere un altro cane, mi fiondi a destra o a manca e me la trascini dietro, lei e la bici, senza il minimo sforzo e senza che lei si possa difendere dalla sfacellamento. Si vede letteralmente grattugiata sull'asfalto, trascinata per metri e metri. Non per niente ne sa qualcosa della potenza che sviluppo da zero a un secondo, non ho pietá io, sono un cane, no?
Invece io l'ho fregata!!!! Sono stato bravissimo, educatissimo, compostissimo. Al guinzaglio ineccepibile e sciolto ancora meglio! Mi sono fermato agli incroci, non sono andato dai cani al guinzaglio (cosa impensabile fino a poche ore, si puó quasi dire, fa!), non ho rincorso nemmeno le anatre e gli scoiattoli (non che ce ne fossero tanti in giro con quel marasma), non ho difeso nessun bambino in pericolo di cadere dalla bici (questo mio buoncuore viene spesso interpretato male dai genitori irresponsabili del piccolo: oh non lo vedono che puó cadere e farsi male? Scellerati!!), sono rimasto a destra della bici quasi tutto il tempo (eccetto che fare numerosi tuffi in acqua, ma lì la mamma mi capisce), non mi sono azzuffato con nessun altro maschio, nemmeno con quelli che mi provocavano sfacciatamente e che di solito spazzolo volentieri per rimetterli in carreggiata. E, miracolo dei miracoli, non mi sono scosso dopo il bagno dietro le panchine con le persone a sedere sopra, come invece facevo volentierissimo l'anno scorso. Per fortuna mi sceglievo sempre persone a posto, che mai hanno preteso di avere i soldi per la lavanderia, come é giá successo in altri casi a noi noti.
Insomma, siamo stati quasi due ore all'aria aperta e la mamma faceva vedere a tutti i suoi denti "splindenti" (nel senso umano del gesto) e gongolava mezza incredula e mezza sollevata nel cielo!
Quanto mi ha lodato a casa, non si calmava proprio piú (tutti gli altri membri del branco fuggivano con una testa cosí chi in cantina, chi in bagno, chi dai vicini addirittura, ma lei dietro e cicicí e cicicí!).
Poverina, ormai non pensava piú di poter vivere un giorno cosí, aveva rinunciato mesta all'idea.
Ma io sono un tipo da sorprese, vediamo cosa ho in serbo per lei domani!! E il collo del pollo me lo ha dato subito appena messo le zampe in giardino!! Slurp!



3 commenti:

  1. Caro Arno, prima di tutto la mia mamma umana mi ha detto di farti i complimenti per come ti sei comportato ieri!!! quasi, quasi mi sembrava un po' invidiosa, perchè io ancora non possiedo la tua educazione e il tuo buonsenso!! ovviamente lei non capisce niente, perchè io sono ancora un cucciolone e non ho per niente voglia di essere tanto educato!!! però quando vengo a trovarti i tuoi vecchi trucchi per fare arrabbiare gli umani me li insegni ancora, no?? una promessa è una promessa: grosses indianer Ehrenwort!!!!
    Riguardo alle foto che pubblico sinceramente non ci sono mai stati problemi, me le carica in un minuto!! ma oggi con questo benedetto video che la mamma ha voluto assolutamente che pubblicassi, perchè lei lo trova comico (poi mi dici tu col senso nostro dell' umoriso canino cosa ne pensi) sono impazzito!! praticamente ci ho passato una intera giornata, ma alla fine comprimo un po' di qua, comprimi un po' di la ce l' ho fatta!!! Alleluja, se no chi la sopportava quella che a questo punto mi sembra che questa del video fosse diventata una questione di principio, altro che!!
    vecchio mio, adesso ti lascio che mi sembra di capire che la mia cena è pronta e io mi ci fiondoooooooo!!!!!!

    RispondiElimina
  2. Caro Cosimo,
    non devi preoccuparti per me, ieri sera, quindi dopo che avevo scritto tutto questa tiritera, ci ho pensato su e ho deciso che non dovevo viziarla troppo, la mia vecchia nutritrice! Allora ieri sera alle 20:00 ho deciso di darci un taglio con tutte queste moine e mi sono buttato nel lago dietro a due anatre, nell'acqua bella profonda! La mamma urlava che la sentivano anche cosí dalle tue parti! Alle anatre non ho fatto naturalmente niente, ma in compenso sono stato bagnato fino a stamattina. Appena asciutto sono di nuovo uscito fuori e ciaffete!
    Bene bene, la cacca di cinghiale non l'ho mai provata, ma mi sembra una buona materia per rotolarcisi dentro! Contenta la tua Mutti, eh?
    Non ti preoccupare per quando vieni qui, al guinzaglio non é obbligatorio starci, poi la mamma ha comprato anche quelli lunghi 10 m e vedrai che te lo presta, cosí puoi correre quasi libero, nel caso che i tuoi genitori umani abbiano paura a darti il via! Eppoi, se ho imparato io, vuoi non imparare anche te?
    Ah, non vedo l'ora di scorrazzare nei prati in tua compagnia!!

    RispondiElimina
  3. Caro Arno, è soprattutto la mia mamma che nn si fida a lasciarmi libero, perchè dice che a lei nn ubbidisco un accidente, perchè nn emana autorità come il mio babbo umano!! effettivamente devo ammettere che con lei me ne approfitto un po' delle volte!! sarà per questo che adesso mi "punisce" con questa storia di imparare a camminare dietro di lei??? mah, comunque un bel guinzaglione di 10 metri dovrebbe andare benino credo!!! a parte che quando gioco con altri cani nn scappo, sono gli odori del bosco che mi fanno perdere letterlmente la testa!!!!
    Quando vieni a Pasqua ne dobbiamo riparlare seriamente delle merdacce di cinghiale!!
    Bis dahin lg
    dein Cosimo

    RispondiElimina